Sito Ufficiale di Informazione Turistica di Salsomaggiore Terme

Cookie Policy

Cosa sono e per quali finalità sono raccolti

Un “cookie” è un piccolo file di testo creato da alcuni siti web per immagazzinare informazioni sul computer dell’utente al momento in cui questo accede al sito. I cookie sono inviati da un server web al browser dell’utente e memorizzati sul computer di quest’ultimo; vengono, quindi, re-inviati al sito web al momento delle visite successive.

Tipologie di cookies utilizzati

Il sito web di Informazioni Turistiche del Comune di Salsomaggiore Terme non utilizza cookies di profilazione: nessun dato personale raccolto dal Comune di Salsomaggiore Terme durante la navigazione degli utenti viene utilizzato per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente durante la navigazione in rete.

a) Cookies tecnici e di funzionalità

Sono i cookies necessari a permettere la navigazione nel sito Informazioni Turistiche dell’Ente e per utilizzare diverse funzioni e servizi richiesti dagli utenti.

L’utilizzo di tali cookies permette all’Ente, ad esempio, di accrescere la sicurezza del servizio richiesto dall’utente bloccando l’accesso a seguito di ripetuti login falliti da un’area riservata, oppure a ricordare la preferenza, ad esempio la lingua, in merito alle pagine web visitate.

b) Cookies analytics

Il sito di Informazioni Turistiche si avvale di cookies analitici di prima parte utilizzati solo dal gestore del portale ad esempio per stimare il numero di visitatori unici, e per finalità di mero monitoraggio, come quella di individuare le principali parole chiave per i motori di ricerca che portano a una pagina web istituzionale oppure di individuare le problematiche di navigazione del sito web.

Tali dati non permettono di identificare personalmente l’utente perché vengono automaticamente “anonimizzati” prima di essere elaborati dal software di analisi statistica degli accessi web.

A norma dell’art. 122 del Codice per la protezione dei dati personali e del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali relativo all’“Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookies” dell’8 maggio 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014, il Comune di Salsomaggiore Terme può installare nel browser degli utenti i cookies tecnici essenziali per il corretto funzionamento di un sito web, nonché quelli analytics e di funzionalità sopra descritti, poiché assimilati dalla normativa a quelli tecnici, anche senza il preventivo consenso degli stessi, fermo restando l’obbligo di informativa ai sensi del Regolamento Europeo n. 679/201.

c) Cookies analytics di terze parti

In certi casi viene utilizzato anche il servizio di Google Analytics, che si avvale di cookie per effettuare analisi statistiche di monitoraggio sui visitatori. I dati vengono raccolti da Google Analytics in forma anonima (senza le ultime 3 cifre dell’indirizzo IP) e non vengono incrociati con altre informazioni in possesso di Google, pertanto questi cookie sono assimilabili a quelli tecnici e non necessitano del preventivo consenso degli utenti.

Per maggiori informazioni si può consultare la Guida di Google Analytics sulla “Salvaguardia dei dati”: https://support.google.com/analytics/answer/6004245

Google inoltre mette a disposizione un componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics, reperibile all’indirizzo: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

d) Cookies di terze parti

In certi casi possono essere utilizzati cookies di “terze parti”, gestiti direttamente da terzi e di cui il Comune di Salsomaggiore Terme non effettua alcun trattamento. Possono ad esempio venire trasmessi cookies di terze parti quando si interagisce con i plug-in di condivisione o con l’autenticazione dei social media, quando si visualizzano dei video che risiedono su un canale Youtube, quando si visualizza un form contenente il Captcha di Google. Alcune di queste funzionalità vengono meglio descritte di seguito.

Utilizzo di plug-in di social network

Il sito di Informazioni Turistiche del Comune di Salsomaggiore Terme è integrato con alcuni plug-in di social network, in particolare Facebook e Instagram, per consentire agli utenti di condividere pubblicamente i contenuti dei portali comunali che trovano interessanti.

Quando l’utente visita una pagina di un portale comunale, i plug-in presenti stabiliscono una connessione diretta tra il browser dell’utente e i social network. Tramite questa connessione i social network acquisiscono alcune informazioni relative all’utente, come ad esempio indirizzo IP, data e ora della visita, browser utilizzato, ecc. Inoltre, se l’utente è connesso (e quindi autenticato) su uno di questi social network, le informazioni raccolte possono essere collegate al proprio profilo social. Il Comune di Salsomaggiore Terme invece non rileva nessuna delle informazioni che vengono trasmesse al social network tramite il plug-in.

Per maggiori informazioni sui plug-in utilizzati nei portali del Comune di Salsomaggiore Terme si rinvia alle apposite sezioni dei social network linkati sul sito.

Autenticazione tramite i social network

Sul sito di Informazioni Turistiche del Comune di Salsomaggiore Terme vengono utilizzati plug-in di social network per permettere agli utenti di autenticarsi ed accedere ad apposite porzioni di sito utilizzando le credenziali con cui si sono registrati sui social network.

I social network utilizzati sono: Facebook, Google, Instagram.

In questi casi il Comune di Salsomaggiore Terme recepisce alcuni dati personali (Nome, Cognome, Indirizzo e-mail) dal gestore di credenziali di cui si avvale l’utente, al solo fine di permettere l’accesso ai siti istituzionali e ai servizi online dell’Ente.

Sui cookies installati, quindi, dai social network sopra indicati, definiti di Terze parti, l’Ente non ha alcun governo e, pertanto, al fine di permettere agli utenti di conoscere modalità e finalità dei trattamenti delle informazioni degli utenti da parte delle Terze parti, si rimanda alle informative e ai moduli di consenso licenziati dalle Terze parti.

Impostazioni dei browser per disattivare i cookies

Disabilitare l’utilizzo dei cookies

E’ possibile disabilitare l’utilizzo dei cookies modificando le impostazioni del proprio browser. Per sapere come fare si può selezionare la funzione “Aiuto” sul proprio browser per trovare le informazioni su come procedere.

Attivare la modalità di “navigazione anonima”

Mediante questa funzione disponibile ormai in tutti i browser, è possibile navigare in Internet senza salvare alcuna informazione sui siti e sulle pagine visitate.

Tuttavia, i dati di navigazione, pur attivata tale funzionalità, sono registrati e conservati dai gestori dei siti web e dai provider di connettività.

Eliminare direttamente i cookies

Attualmente quasi tutti i browser consentono di eliminare tutti i cookies installati.

Per maggiori istruzioni, consultare la guida del proprio browser nelle sezione dedicata.

Tuttavia, ad ogni nuova navigazione saranno installati nuovamente i cookies; in ragione di ciò si invita ad eseguire tale operazione periodicamente o utilizzare funzioni automatizzate per la cancellazione periodica dei cookies.

Link a siti esterni

Il sito di Informazioni Turistiche del Comune di Salsomaggiore Terme contiene collegamenti ipertestuali detti “link” (ossia strumenti che consentono il collegamento ad una pagina web di un altro sito): i siti esterni raggiungibili tramite link sono sviluppati e gestiti da soggetti sui quali l’Ente non ha alcuna titolarità né controllo e non è in alcun modo responsabile circa contenuti, qualità, accuratezza e servizi offerti. La visita e l’utilizzo dei siti consultati dall’utente dal sito del Comune di Salsomaggiore Terme tramite link, quindi, è rimessa esclusivamente alla totale discrezionalità e responsabilità dell’utente utilizzatore. La presente informativa, pertanto, è resa solo per il sito di Informazioni Turistiche del Comune di Salsomaggiore Terme e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.

DIRITTI DELL’INTERESSATO ARTICOLI TRATTI DAL REGOLAMENTO EU 2016/679

Articolo 15 – Diritto di accesso dell’interessato

1. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni: a) le finalità del trattamento; b) le categorie di dati personali in questione; c) i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari di paesi terzi o organizzazioni internazionali; d) quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo; e) l’esistenza del diritto dell’interessato di chiedere al titolare del trattamento la rettifica o la cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento; f) il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo; g) qualora i dati non siano raccolti presso l’interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine; h) l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione di cui all’articolo 22, paragrafi 1 e 4, e, almeno in tali casi, informazioni significative sulla logica utilizzata, nonché l’importanza e le conseguenze previste di tale trattamento per l’interessato.

2. Qualora i dati personali siano trasferiti a un paese terzo o a un’organizzazione internazionale, l’interessato ha il diritto di essere informato dell’esistenza di garanzie adeguate ai sensi dell’articolo 46 relative al trasferimento.

3. Il titolare del trattamento fornisce una copia dei dati personali oggetto di trattamento. In caso di ulteriori copie richieste dall’interessato, il titolare del trattamento può addebitare un contributo spese ragionevole basato sui costi amministrativi. Se l’interessato presenta la richiesta mediante mezzi elettronici, e salvo indicazione diversa dell’interessato, le informazioni sono fornite in un formato elettronico di uso comune.

4.Il diritto di ottenere una copia di cui al paragrafo 3 non deve ledere i diritti e le libertà altrui.

Articolo 16 – Diritto di rettifica

L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha il diritto di ottenere l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.

Articolo 17-  Diritto alla cancellazione («diritto all’oblio»)

1. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali, se sussiste uno dei motivi seguenti: a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati; 4.5.2016 L 119/43 Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea IT b) l’interessato revoca il consenso su cui si basa il trattamento conformemente all’articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o all’articolo 9, paragrafo 2, lettera a), e se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento; c) l’interessato si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, e non sussiste alcun motivo legittimo prevalente per procedere al trattamento, oppure si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 2; d) i dati personali sono stati trattati illecitamente; e) i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento; f) i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi della società dell’informazione di cui all’articolo 8, paragrafo 1.

2. Il titolare del trattamento, se ha reso pubblici dati personali ed è obbligato, ai sensi del paragrafo 1, a cancellarli, tenendo conto della tecnologia disponibile e dei costi di attuazione adotta le misure ragionevoli, anche tecniche, per informare i titolari del trattamento che stanno trattando i dati personali della richiesta dell’interessato di cancellare qualsiasi link, copia o riproduzione dei suoi dati personali.

3. I paragrafi 1 e 2 non si applicano nella misura in cui il trattamento sia necessario: a) per l’esercizio del diritto alla libertà di espressione e di informazione; b) per l’adempimento di un obbligo legale che richieda il trattamento previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento o per l’esecuzione di un compito svolto nel pubblico interesse oppure nell’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento; c) per motivi di interesse pubblico nel settore della sanità pubblica in conformità dell’articolo 9, paragrafo 2, lettere h) e i), e dell’articolo 9, paragrafo 3; d) a fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici conformemente all’articolo 89, paragrafo 1, nella misura in cui il diritto di cui al paragrafo 1 rischi di rendere impossibile o di pregiudicare gravemente il conseguimento degli obiettivi di tale trattamento; o e) per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.

Articolo 18 – Diritto di limitazione di trattamento

1. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi: a) l’interessato contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali; b) il trattamento è illecito e l’interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo; c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all’interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria; d) l’interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato.

2. Se il trattamento è limitato a norma del paragrafo 1, tali dati personali sono trattati, salvo che per la conservazione, soltanto con il consenso dell’interessato o per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria oppure per tutelare i diritti di un’altra persona fisica o giuridica o per motivi di interesse pubblico rilevante dell’Unione o di uno Stato membro.

3. L’interessato che ha ottenuto la limitazione del trattamento a norma del paragrafo 1 è informato dal titolare del trattamento prima che detta limitazione sia revocata.

Articolo 19 – Obbligo di notifica in caso di rettifica o cancellazione dei dati personali o limitazione del trattamento

Il titolare del trattamento comunica a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate a norma dell’articolo 16, dell’articolo 17, paragrafo 1, e dell’articolo 18, salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato. Il titolare del trattamento comunica all’interessato tali destinatari qualora l’interessato lo richieda.

Articolo 20 – Diritto alla portabilità dei dati

1. L’interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti qualora: a) il trattamento si basi sul consenso ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o dell’articolo 9, paragrafo 2, lettera a), o su un contratto ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera b); e b) il trattamento sia effettuato con mezzi automatizzati.

2. Nell’esercitare i propri diritti relativamente alla portabilità dei dati a norma del paragrafo 1, l’interessato ha il diritto di ottenere la trasmissione diretta dei dati personali da un titolare del trattamento all’altro, se tecnicamente fattibile.

3. L’esercizio del diritto di cui al paragrafo 1 del presente articolo lascia impregiudicato l’articolo 17. Tale diritto non si applica al trattamento necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento.

4. Il diritto di cui al paragrafo 1 non deve ledere i diritti e le libertà altrui.

Articolo 21 – Diritto di opposizione

1. L’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettere e) o f), compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni. Il titolare del trattamento si astiene dal trattare ulteriormente i dati personali salvo che egli dimostri l’esistenza di motivi legittimi cogenti per procedere al trattamento che prevalgono sugli interessi, sui diritti e sulle libertà dell’interessato oppure per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.

2. Qualora i dati personali siano trattati per finalità di marketing diretto, l’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che lo riguardano effettuato per tali finalità, compresa la profilazione nella misura in cui sia connessa a tale marketing diretto.

3. Qualora l’interessato si opponga al trattamento per finalità di marketing diretto, i dati personali non sono più oggetto di trattamento per tali finalità.

4. Il diritto di cui ai paragrafi 1 e 2 è esplicitamente portato all’attenzione dell’interessato ed è presentato chiaramente e separatamente da qualsiasi altra informazione al più tardi al momento della prima comunicazione con l’interessato.

5. Nel contesto dell’utilizzo di servizi della società dell’informazione e fatta salva la direttiva 2002/58/CE, l’interessato può esercitare il proprio diritto di opposizione con mezzi automatizzati che utilizzano specifiche tecniche.

6. Qualora i dati personali siano trattati a fini di ricerca scientifica o storica o a fini statistici a norma dell’articolo 89, paragrafo 1, l’interessato, per motivi connessi alla sua situazione particolare, ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguarda, salvo se il trattamento è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico.

Articolo 22 – Processo decisionale automatizzato relativo alle persone fisiche, compresa la profilazione

1. L’interessato ha il diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano o che incida in modo analogo significativamente sulla sua persona.

2. Il paragrafo 1 non si applica nel caso in cui la decisione: a) sia necessaria per la conclusione o l’esecuzione di un contratto tra l’interessato e un titolare del trattamento; b) sia autorizzata dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento, che precisa altresì misure adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi dell’interessato; c) si basi sul consenso esplicito dell’interessato.

3. Nei casi di cui al paragrafo 2, lettere a) e c), il titolare del trattamento attua misure appropriate per tutelare i diritti, le libertà e i legittimi interessi dell’interessato, almeno il diritto di ottenere l’intervento umano da parte del titolare del trattamento, di esprimere la propria opinione e di contestare la decisione.

4. Le decisioni di cui al paragrafo 2 non si basano sulle categorie particolari di dati personali di cui all’articolo 9, paragrafo 1, a meno che non sia d’applicazione l’articolo 9, paragrafo 2, lettere a) o g), e non siano in vigore misure adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi dell’interessato.

Articolo 77 – Diritto di proporre reclamo all’autorità di controllo

1. Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o giurisdizionale, l’interessato che ritenga che il trattamento che lo riguarda violi il presente regolamento ha il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo, segnatamente nello Stato membro in cui risiede abitualmente, lavora oppure del luogo ove si è verificata la presunta violazione.

2. L’autorità di controllo a cui è stato proposto il reclamo informa il reclamante dello stato o dell’esito del reclamo, compresa la possibilità di un ricorso giurisdizionale ai sensi dell’articolo 78.

Articolo 78 – Diritto a un ricorso giurisdizionale effettivo nei confronti dell’autorità di controllo

1. Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o extragiudiziale, ogni persona fisica o giuridica ha il diritto di proporre un ricorso giurisdizionale effettivo avverso una decisione giuridicamente vincolante dell’autorità di controllo che la riguarda.

2. Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o extragiudiziale, ciascun interessato ha il diritto di proporre un ricorso giurisdizionale effettivo qualora l’autorità di controllo che sia competente ai sensi degli articoli 55 e 56 non tratti un reclamo o non lo informi entro tre mesi dello stato o dell’esito del reclamo proposto ai sensi dell’articolo 77.

3. Le azioni nei confronti dell’autorità di controllo sono promosse dinanzi alle autorità giurisdizionali dello Stato membro in cui l’autorità di controllo è stabilita.

4. Qualora siano promosse azioni avverso una decisione di un’autorità di controllo che era stata preceduta da un parere o da una decisione del comitato nell’ambito del meccanismo di coerenza, l’autorità di controllo trasmette tale parere o decisione all’autorità giurisdizionale.

Articolo 79 – Diritto a un ricorso giurisdizionale effettivo nei confronti del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento

1. Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o extragiudiziale disponibile, compreso il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo ai sensi dell’articolo 77, ogni interessato ha il diritto di proporre un ricorso giurisdizionale effettivo qualora ritenga che i diritti di cui gode a norma del presente regolamento siano stati violati a seguito di un trattamento.

2. Le azioni nei confronti del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento sono promosse dinanzi alle autorità giurisdizionali dello Stato membro in cui il titolare del trattamento o il responsabile del trattamento ha uno stabilimento. In alternativa, tali azioni possono essere promosse dinanzi alle autorità giurisdizionali dello Stato membro in cui l’interessato risiede abitualmente, salvo che il titolare del trattamento o il responsabile del trattamento sia un’autorità pubblica di uno Stato membro nell’esercizio dei pubblici poteri.

L’esercizio dei suoi diritti potrà avvenire attraverso contatto diretto e/o l’invio di una richiesta anche mediante email a:

Titolare del trattamento dei dati: Comune di Salsomaggiore Terme Rappresentante Legale Sindaco pro tempore, sede Piazza Libertà n.1 – 43039 Salsomaggiore Terme (PR) – e-mail: protocollo@comune.salsomaggiore-terme.pr.it pec protocollo@postacert.comune.salsomaggiore-terme.pr.it fax 0524 580199 tel. 0524 580111

Responsabile del trattamento dei dati

Direttore Area 2 – Ing. Andrea Saccani Sede Piazza Libertà n.1 – 43039 Salsomaggiore Terme (PR) e-mail: protocollo@comune.salsomaggiore-terme.pr.it pec protocollo@postacert.comune.salsomaggiore-terme.pr.it fax 0524 580199 tel. 0524 580111

Comune Salsomaggiore
Regione Emilia Romagna