Sito Ufficiale di Informazione Turistica di Salsomaggiore Terme
cultura

Chiesa di San Vittore

cultura

Chiesa di San Vittore

La chiesa era inizialmente denominata “Plebs Curticellis”, nome riconducibile secondo alcune fonti alla denominazione della località di San Vittore in epoca medievale , “Corticelle”, secondo alcune ipotesi in quanto era compresa in una delle piccole corti in cui era suddiviso il territorio

Chiesa di San Vittore

La chiesa, dedicata a San Vittore, figura nella pergamena delle decime del 1230 con la denominazione di “Plebs Curticellis”. Tuttavia, solamente del 1299 compare nei documenti il nome del santo a cui è dedicata, San Vittore.

Pregevole da ammirare al suo interno la Pala dell’altare maggiore raffigurante la Madonna col Bambino e San Vittore, dipinta nel 1731 dal pittore fidentino Giovanni Battista Tagliasacchi. L’edificio, che conserva anche una pregevole statua lignea di San Giuseppe (XVIII secolo), è stato costruito ex-novo tra il 1955 e il 1957 su disegno dell’architetto Giuseppe Botti dopo il crollo dell’antica chiesa nel 1949, di cui rimane in piedi e completamente isolato soltanto il campanile in pietra arenaria. Il nuovo progetto si sviluppò su linee architettoniche ispirate ad una austera semplicità con richiami al romanico che si conformano al campanile.

Files
 7D06A79D18E7469BA8F95FED8697B4F6


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sulle news di Salsomaggiore e Tabiano Terme.

Comune Salsomaggiore
Regione Emilia Romagna

Hai delle domande? Non esitate a scriverci via email per qualsiasi domanda o informazione.

     info@portalesalsomaggiore.it