Sito Ufficiale di Informazione Turistica di Salsomaggiore Terme
Itinerari

Mountain Bike – 5. Le Saline, il Castello e la Natura

Itinerari

Mountain Bike – 5. Le Saline, il Castello e la Natura

Il percorso di difficoltà media, racconta la storia di Salsomaggiore Terme, delle rotte dei cavalieri del sale e dei castelli edificati a protezione del prezioso “oro bianco”, il sale. Tempi di percorrenza amatore 2 h.

  • 24 km

    Lunghezza

    2 h

    Durata

  • DifficoltàMedium
  • Dislivello in quota695 m
  • Altezza minima132 m
  • Altezza massima430 m
  • Superficie stradaleAsfalto, strada bianca, sentiero
 Scarica scheda stampabile  File GPS dell’itinerario  File di itinerario per smartphone

*: per aprire un itinerario per cellulare dovete aver installato sul dispositivo un'applicazione adatta ad aprire file kml, ad esempio Google Earth. I file GPX devono essere installati sul gps utilizzando le applicazioni fornite dal produttore..

1 Salsomaggiore
2 Salsominore
3 Scipione
4 Cangelasio
5 Faieto
6 Monte Pianazzo
7 Marzano
8 Salsomaggiore

Salsomaggiore Terme, Città del benessere naturale e delle Terme più belle d’Europa, deve parte del suo prestigio anche al commercio del sale che caratterizzò un importante periodo storico della Città. Di questa fiorente industria rimangono tracce che andrete a scoprire lungo il tracciato del percorso. Partenza: viale del Lavoro, di fronte alle Terme Luigi Zoja. Costeggiate le Terme Lorenzo Berzieri e risalite tutta via Cavour e poi via Franchina Ceriati fino a raggiungere la strada della costa. Scendere a valle verso Salsominore, immersi nella vegetazione collinare, arriverete nella piccola frazione dove si trovano i resti di una delle Antiche Saline detta anche "Portici del Sale", sarà possibile scorgere il campanile della Chiesa del Cristo Salvatore. Proseguite per poche decine di metri e sulla sinistra una strada sterrata vi condurrà ad un tratto di tracciato fuori asfalto. Arrivati al Borgo del Castello di Scipione, vedrete l'antico maniero appartenuto ai Marchesi Pallavicino (visitabile) e dalla cui torre principale è possibile scorgere, nelle giornate di cielo terso, i profili di Parma, Piacenza e Cremona. Ancora un tratto tra la vegetazione e lo sterrato, in discesa passando vicino all’Osteria del Castello e transitando in località Case Boselli sulla provinciale per poi entrare nel Parco Regionale Fluviale dello Stirone, d ove sarà possibile concedersi una pausa tra la rigogliosa vegetazione del parco, tra alberature di pioppi, olmi, querce, ciliegi, prugnoli e biancospini. Terminata la sosta, riprendere il cammino sul sentiero che costeggia il corso del torrente Stirone, potrete affrontare il single track tra gli alberi del bosco ripariale che vi permetterà di scorgere gli affioramenti fossili risalenti al periodo del Miocene superiore (8 milioni di anni fa). Alla fine del tracciato arriverete all’area “Tre Pioppi”; dirigetevi verso la SP 109 e ripartite in salita passando in prossimità dell’Agriturismo La Broncarda e poi vicino alla fattoria didattica di Colle Rio Stirpi. Raggiungete Cangelasio, all’altezza della chiesa dedicata a Santa Maria Assunta. Proseguire su asfalto per un piccolo tratto e riprendete il sentiero per costeggiare la strada principale. Sbucherete sotto il Monte Pianazzo dove vi attende l’ultima salita impegnativa di questo percorso tra le colline che un tempo accoglievano i transiti dei commercianti del sale. L’itinerario vi condurrà alla Costa di Marzano dove incontrerete la chiesa della Madonna della Neve, oggi restaurata e resa nuovamente agibile. Nel corso di poco meno di 100 anni, il campanile, fu infatti colpito almeno tre volte da fulmini che ne compromisero la sicurezza. Il rientro a Salsomaggiore, in discesa, è l’ultimo tratto di questo percorso. A Salsomaggiore si possono visitare alcuni luoghi storici della città: in piazza Lorenzo Berzieri il magnifico palazzo in stile Liberty delle Terme e il Pozzo Scotti trivellato alla fine del 1800 per l’estrazione delle acque salsobromoiodiche; la sosta in centro è luogo Ideale per concedersi un momento di relax gustando un buonissimo gelato artigianale.

Profilo d'elevazione
Luoghi
  • 1  Salsomaggiore
     - Partenza 0,0 km
  • 2  Salsominore
     2,4 km
  • 3  Scipione
     4,5 km
  • 4  Cangelasio
     12,2 km
  • 5  Faieto
     17,1 km
  • 6  Monte Pianazzo
     19,1 km
  • 7  Marzano
     21,4 km
  • 8  Salsomaggiore
     - Arrivo 24,4 km
Highlights dell'itinerario

Le Saline Farnesiane di Salsominore

Antica struttura destinata alla produzione del sale

La Centrale di Pompaggio di Salsominore

Il territorio salsese è solcato da una rete di falde sotterranee di acqua salsobromoiodica che scorre a profondità comprese tra i 300 e i 1200 metri.

Chiesa Cristo Salvatore a Salsominore

La Chiesa di Salsominore ha origini remote, risalente al V secolo, venne più volte ricostruita

Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino

Il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino è il più antico della provincia di Parma e tra i più antichi della regione, ed è l'unico ancora abitato dai discendenti diretti della famiglia fondatrice.

Parco Regionale dello Stirone e del Piacenzano

Oltre al grande interesse per l'habitat naturale e per la numerosa avifauna che lo popola, il parco fluviale dello Stirone riveste una singolare importanza dal punto di vista paleontologico.

Chiesa di Santa Maria Assunta - Cangelasio

Terme Lorenzo Berzieri

Il Palazzo delle Terme Berzieri è uno degli edifici più complessi ed interessanti del centro termale, simbolo del termalismo europeo e della città di Salsomaggiore Terme, esempio unico di Art Decò termale. Il monumentale palazzo liberty è censito nel Patrimonio Culturale dell'Emilia Romagna.

Gabbia del Pozzo Scotti

L'elegante "Gabbia Liberty" di Alessandro Mazzucotelli, artista del ferro battuto.

Domande?

Non esitate a scriverci via e-mail per qualsiasi domanda o informazione.

Comune Salsomaggiore
Regione Emilia Romagna