Sito Ufficiale di Informazione Turistica di Salsomaggiore Terme

La cucina e la tradizione emiliana

La cucina e la tradizione emiliana

Nell’arte culinaria, le specialità locali abbinano sapientemente la genuinità dei prodotti tipici alla bravura e alla passione delle “rezdore” con piatti ricchi e gustosi, invitano a riscoprire il piacere della buona tavola

Nell’arte culinaria, le specialità locali abbinano sapientemente la genuinità dei prodotti tipici alla bravura e alla passione delle “rezdore” ossia le abili cuoche che gestiscono le cucine familiari che, con piatti ricchi e gustosi, invitano a riscoprire il piacere della buona tavola.

ANOLINI IN BRODO

La ricetta tradizionale dell’Anolino al Pane e Formaggio è registrato nell’elenco dei Prodotti De.C.O. – Denominazione Comunale di Origine.


Pasta all’uovo ripiena a base di pane e Parmigiano Reggiano DOP.  Un alimenti tipica della tradizione, solitamente servita in brodo nei giorni di festa, un immancabile a Natale!.  un immancabile a Natale!. La degustazione della pietanza consentirà di gustare “a tutto tondo” il sapore della tradizione emiliana.

RICETTA

Ingredienti: per la pasta sfoglia: 4 uova e 400 gr. di farina, sale q.b. Per il ripieno: brodo di carne, 3/4 uova, un ricciolo di burro, 200/250 gr. di pangrattato setacciato e 500 gr. di formaggio Parmigiano Reggiano (di cui 300 gr. stravecchio e 200 gr. più fresco), noce moscata, sale e pepe q.b.

Dopo aver preparato la sfoglia, in una ciotola bagnare il pangrattato con il brodo e far raffreddare. Unire poi il Parmigiano Reggiano con le uova, aggiungere la noce moscata, il burro e regolare di sale. Amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e sodo.
Infarinare la spianatoia e iniziare a stendere la pasta all’uovo con il matterello. Ricavare delle strisce e, con l’aiuto di un cucchiaino, formare delle palline di ripieno da disporre sulla sfoglia (distanziandole di qualche centimetro l’una dall’altra). Al termine coprire il tutto con un’altra striscia di pasta e ricavare gli anolini con l’apposito stampino rotondo. Portare il brodo a bollore, versare gli anolini e lasciar cuocere per circa 5/6 minuti. Impiattare e spolverizzare con Parmigiano Reggiano grattugiato. Servire gli Anolini in Brodo ben caldi e fumanti.

TORTA FRITTA

Sfizioso “pane fritto”, tipico dell’Emilia Romagna: a Parma e in provincia si chiama “torta fritta”, in altre città prende nomi e forme diverse: “chisulén” nel Piacen- tino, “gnocco fritto” nelle province di Modena e Reggio Emilia, “crescentina” a Bologna e “pinzino” a Ferrara. Solitamente viene servita a inizio pasto per accompagna- re i prodotti tipici, come salumi e formaggi delle zone d’origine.

RICETTA

Ingredienti: farina 500 gr., un cucchiaio di burro, una tazza mista di acqua e latte, 25 gr. di lievito di birra, sale q.b., olio o strutto per la frittura.

Far sciogliere il lievito in poca acqua tiepida. Miscelare il sale alla farina, creare la forma a fontana e al centro versare l’acqua e il latte; impastare fino a ottenere un composto omogeneo ed elastico. Mettere l’impasto in un recipiente e coprirlo con un canovaccio umido e lasciar lievitare in un luogo caldo per circa un’ora. Stendere poi una sfoglia di 2,5 o 3 mm. di spessore e tagliare a rettangoli di 10 x 12 cm. circa. Friggere i pezzi in abbondante olio bollente o strutto girandoli una sola volta, asciugarli poi nella carta assorbente. Servire la torta fritta calda accompagnandola con un bel tagliere di salumi misti locali.

Domande?

Non esitate a scriverci via e-mail per qualsiasi domanda o informazione.

Comune Salsomaggiore
Regione Emilia Romagna